Quicksys DiskDefrag, tool gratis per la deframmentazione

di Alessandro Bombardieri Commenta

Quicksys DiskDefrag rappresenta un'ottima alternativa per la deframmentazione...

maxscreen_main_qdiskdefrag

Quicksys DiskDefrag rappresenta un’ottima alternativa per la deframmentazione del disco sotto sistemi operativi Windows, tra i quali spicca Defraggler, di cui vi accennammo tempo fa in un articolo dedicato proprio alla deframmentazione dei dischi fissi, molto utile e purtroppo necessaria a volte nei sistemi Microsoft.

L’utilità di sistema installata di default in Windows fa bene il suo lavoro, ma non sfrutta alcune tecnologie che sono presenti in programmi come quelli nominati sopra.

In particolare Quicksys DiskDefrag propone un sistema intelligente per l’allocazione dei cluster nei dischi denominato QSICA (Quicksys Intelligent Clusters Allocation). Con questa tecnologia il programma, attraverso diversi algoritmi, riesce a calcolare dov’è la posizione migliore in cui andare a spostare un file. Quindi usando questo sistema si verrà sempre a creare una serie contigua di file, rendendo più veloce l’accesso al disco.

Quicksys-DiskDefrag_thumb[1]

DiskDefrag è anche programmato molto bene, infatti per eseguire la deframmentazione occupa solamente 30 Mb di Ram circa, e utilizza pochissimo la Cpu, 3% circa.

Tra le sue principali caratteristiche troviamo il supporto a dischi Fat16, Fat32 ed Ntfs, deframmentazione di singoli file, non richiede per forza di avere il 15% di spazio libero su disco, possibilità di ignorare file più grandi di una specifica dimensione e molto altro…

Il software, gratis, è scaricabile dal sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>