Cloud computing per il non profit

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Microsoft non a caso punta con ambizione proprio a dimostrare come la tecnologia anche al servizio del terzo settore sia fondamentale per incrementare ed andare a migliorare quelle che sono le iniziative programmate.

Il cloud computing e le ultime innovazioni tecnologiche sono fondamentali anche per le organizzazioni non profit al fine di poter sviluppare le iniziative ed incrementare il raggio di azione delle stesse.

A metterlo in evidenza nei giorni scorsi è stata la Microsoft in concomitanza con l’NGO Day, la giornata dedicata al sociale e promossa proprio dalla società di Redmond. Microsoft non a caso punta con ambizione proprio a dimostrare come la tecnologia anche al servizio del terzo settore sia fondamentale per incrementare ed andare a migliorare quelle che sono le iniziative programmate.



PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

Durante l’NGO Day Microsoft ha tra l’altro colto l’occasione per presentare i risultati di alcuni progetti di digitalizzazione che la società di Redmond ha realizzato con delle onlus avvalendosi della collaborazione di partner come HP, Teorema, il Gruppo Zenit, Tempestive e SoftJam.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Dall’inizio del corrente anno, a favore delle Organizzazioni Non Governative, Microsoft ha effettuato donazioni software per un controvalore pari a 6,5 milioni di dollari americani. In Europa la società quotata in Borsa a Wall Street ha raggiunto e superato la quota dei 100 milioni di dollari di donazioni a favore di oltre 12 mila Organizzazioni Non Governative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>