Nuovi processori Intel Nehalem

di Alessandro Bombardieri Commenta

Si parla molto in questo periodo dei nuovi processori Nehalem...

cpu-intel-nehalem

Intel settimana scorsa ha pubblicato i numeri del secondo trimestre 2009, con risultati migliori delle attese, ben 8 miliardi di dollari di entrate e 700 milioni in più rispetto alle più rosee aspettative degli analisti.

Nel frattempo, in rete iniziavano a girare le prime indiscrezioni sui prossimo processori destinati ad arrivare sul mercato, in particolare si parla molto in questo periodo dei nuovi processori Nehalem. Dapprima si erano diffuse voci che volevano tre nuovi processori appartenenti alla famiglia Clarksfield, prodotti per i portatili.

I nomi più accreditati erano Core 2 Extreme XE, Core 2 Quad P2 e Core e Quad P1, subito però smentiti da riviste online molto autorevoli, non fosse altro che i nomi erano insoliti, dal momento che questi processori faranno parte della famiglia Core i7.

nehalem

Le nuove CPU Intel saranno invece: Core i7-920XM (2 GHz di frequenza di clock, 55 watt di TDP), Core i7-820QM (1,73 GHz, 45 watt) e Core i7-720QM (1,6 GHz, 45 watt). Circolano già le prime indiscrezioni anche per quanto riguarda i prezzi, circa 1000 dollari per il Core i7-920XM, progettato per i portatili di fascia alta, 750 dollari per il Core i7-820QM e 350 dollari per il Core i7-720QM.

Anche per i fissi arriveranno nuovi processori, sempre basati sull’architettura Nehalem quad core a 45 nm, ma dal nome Lynnfield. Dovrebbero arrivare a settembre e proporre frequenze di clock da 2,66 GHz, 2,8 GHz e 2,93 Ghz. Per i nuovi notebook ultrasottili dovrebbero arrivare sempre a settembre i nuovi Celeron SU2300 e 743, mentre ad agosto del prossimo anno sbarcheranno sul mercato i nuovi Xeon per il mercato server: Xeon W5590, W3580, W3550 e L5530.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>