Digg e YouTube: è possibile prevedere la popolarità dei contenuti pubblicati

di Stefania Russo Commenta

Bernardo Huberman, direttore dell'HP Social Computing lab, e il suo compagno di ricerche Gabor Szabo hanno pubblicato..

Bernardo Huberman, direttore dell’HP Social Computing lab, e il suo compagno di ricerche Gabor Szabo hanno pubblicato una relazione dettagliata che spiega come prevedere la popolarità di contenuti online.

I due, per questa ricerca, hanno concentrato la loro attenzione soprattutto su siti molto popolari come Digg.com e YouTube arrivando a concepire il modo per prevedere la quantità di visite che riceverà una determinata storia o un determinato video pubblicato su internet.

Per fare questo i due hanno tenuto d’occhi ben 7146 video su YouTube e le storie pubblicate su digg.com nel periodo compreso tra il 1 Luglio 2007 e il 18 Dicembre 2007.


Attraverso questo monitoraggio, quindi, hanno scoperto che le storie di Digg pubblicate durante le ore di picco hanno avuto più visite e ricevuto maggiori commenti rispetto a quelle pubblicate durante le ore serali o nei fine settimana. Per quanto riguarda YouTube, invece, hanno scoperto che le visualizzazioni dei video variavano a seconda del periodo del mese.


Analizzando meglio la situazione essi, inoltre, sono stai in grado di capire anche a quali precise ore del giorno la storia di Digg aveva maggiori possibilità di attirare l’attenzione da parte degli utenti.

Per leggere la relazione integrale completa di grafici in formato PDF clicca quì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>