Mobile broadband con Working Capital Accelerator

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Dal 2009 ad oggi il programma ha permesso la raccolta di oltre 2.500 tra progetti e business plan innovativi.

Si chiama “Working Capital Accelerator“, e rappresenta un programma finalizzato ad accelerare nel nostro Paese lo sviluppo e la crescita delle start up ad alto contenuto di tecnologia e di innovazione. Su “Working Capital Accelerator” il leader delle telecomunicazioni Telecom Italia investirà complessivamente 2,5 milioni di euro all’anno a valere dal 2012 al 2014.

A darne notizia è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari nel mettere in evidenza come dal 2009 ad oggi il programma abbia permesso la raccolta di oltre 2.500 tra progetti e business plan innovativi. In questo modo per le start up che saranno ritenute più interessanti, a valere per i prossimi tre anni, ci saranno opportunità di finanziamento ma anche la messa a disposizione di competenze con finalità di internazionalizzazione.



PORTABILITA’ NUMERO CELLULARE IN 24 ORE

Insomma, Working Capital Accelerator è sia un acceleratore, sia un incubatore di start up che da quest’anno, in accordo con quanto specificato da Telecom Italia con una nota, vedrà anche l’intervento e l’impegno della controllata TIM per quel che riguarda sia il mobile broadband, sia il mobile Web.

COME SCHIVARE IL TRAFFICO INTERNET MOBILE ANOMALO

In accordo con quanto dichiarato dall’Amministratore Delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, Working Capital grazie alle risorse messe a disposizione del progetto si candida a diventare in Italia l’acceleratore nazionale delle start up al fine di dare voce a quelle che sono le idee di business più innovative nel mondo di Internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>