Nuovi iPhone a settembre secondo Morgan Stanley

di Alessandro Bombardieri Commenta

iphone-5-header-1_original

Secondo le ultimissime indiscrezioni di Morgan Stanley, ed in particolare dell’analista Katy Huberty, Apple dovrebbe presentare nei prossimi mesi almeno due nuovi modelli di iPhone, ma non in occasione del WWDC 2013, piuttosto nel corso del prossimo settembre.


L’analista in questione avrebbe appreso questi dettagli da alcuni incontri a Hong Kong, infatti di solito Katy Huberty è ben informata riguardo le strategie di Apple con i produttori orientali di componenti hardware. L’avvio della produzione dei nuovi iPhone dovrebbe avvenire nei mesi di giugno-luglio, non a caso questa tempistica è stata confermata anche da Nikkan Kogyo Shimbun. Il lancio è invece previsto per settembre.

Pure Morgan Stanley è convinta del fatto che la Casa di Cupertino sia intenzionata a lanciare sul mercato due nuovi modelli di iPhone, tra cui un iPhone low cost per lanciare l’offensiva sui mercati emergenti come quello cinese, anche nel caso in cui Apple decida di applicare un prezzo superiore rispetto a quello medio degli smartphone di fascia bassa, che attualmente in Cina si attesta circa sui 160 dollari.

RECUPERARE EMAIL CANCELLATE SU IPHONE

A proposito di iPhone 5, Morgan Stanley sostiene che c’è stata una stabilizzazione della produzione su livelli normali, a causa del calo della domanda di modelli precedenti come iPhone 4. Anche i vari operatori sembrano essere molto interessati ad un iPhone low cost, che potrebbe permettere di aumentare i volumi di vendita.

Intanto però gli utenti Apple sono senza nessuna notizia ufficiale da oltre sei mesi, è infatti dallo scorso autunno che Cupertino non presenta nessun nuovo prodotto. In quel periodo furono presentati l’iPad Mini e l’iPad di quarta generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>