Nokia e Navteq insieme per fornire informazioni sul traffico

di Stefania Russo Commenta

Navteq, noto produttore di mappe Gps, sta collaborando con Nokia per far si che gli automobilisti abbiamo informazioni più dettagliate riguardo al..

Navteq, noto produttore di mappe Gps, sta collaborando con Nokia per far si che gli automobilisti abbiamo informazioni più dettagliate riguardo al traffico grazie ad un costante aggiornamento delle mappe GPS. Navteq e Nokia hanno inziato a lavorare insieme circa un anno fà collaborando con l’Università della California per un progetto chiamato “Mobile Millennium” che utilizza i telefoni cellulari GPS come sonde per monitore e raccogliere, in tempo reale, informazioni sul traffico.

Il progetto è stato presentato ieri durante l’ “Intelligent Transport Systems World Congress” ed è già stato attuato, in via sperimentale, in un’area di San Francisco.

L’obiettivo del progetto, quindi, è quello di fornire ai singoli conducenti le informazione sul traffico rilevate in tempo reale dai dispositivi GPS in modo da riuscire ad offrire informazioni sempre aggiornate e dettagliate.


Quinn Jacobson, ricercatore del Nokia Research Center di Palo Alto, in California, ha spiegato che più grande sarà la quantità di informazioni che si riusciranno a raccogliere maggiore sarà l’accuratezza del servizio fornito agli utenti.

Navteq è un’azienda leader nel settore delle mappe GPS (le sue mappe sono utilizzate anche da Google) e, attualmente, già fornisce un sistema di informazioni sul traffico ma per farlo utilizza sensori di proprietà del governo, sensori che sono presenti non su tutto il territorio ma solo sulle grandi arterie metropolitane.


Si prevede che questo nuovo progetto sarà attuato su un’ampia fetta di territorio entro i prossimi due anni mentre non si sà ancora se sarà disponibile soltanto sui dispositivi Nokia oppure sarà reso disponibile anche per altri operatori.

Jacobson, inoltre, ha spiegato che il loro obiettivo principale è quello di rendere questa applicazione realmente utile fornendo all’utente non solo informazioni dettagliate sul traffico ma anche un sistema che sia in grado di fornire percorsi alternativi dove si registra meno traffico per aiutare, in questo modo, l’utente a raggiungere la meta nel minor tempo possibile. Inoltre sarà possibile sapere, in base alle condizioni del traffico, quanto tempo ci vorrà per arrivare in un determinato posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>