Come ibernare il Mac

di Martina Oliva Commenta

Quando si abbassa lo schermo di un MacBook quest’ultimo entra in una modalità di risparmio energetico che permette di riprendere il lavoro in pochi secondi mantenendo aperte tutte le applicazioni e le finestre in uso. Si tratta di una soluzione perfetta quando il computer risulta attaccato alla correte ma se invece si sta utilizzando l’alimentazione della batteria e si ha la necessita di far “riposare” il computer per qualche ora tale procedura rappresenta soltanto uno spreco di energia.

Foto di un MacBook su una scrivania

Per far fronte alla cosa è tuttavia possibile ricorrere all’impiego di DeepSleep, un’applicazione che consente di mandare il Mac in ibernazione così come accade con i computer Windows. Andiamo quindi a scoprire che cosa bisogna fare per poter ibernare il Mac.

La prima operazione che va effettuata per poter scoprire come ibernare il Mac consiste nel cliccare qui per collegarsi alla pagina di download del software e nell’effettuare il download dello stesso.

A download completato sarà necessario avviare DeepSleep, cliccare su Try o Buy, a seconda se si desidera testare il software nella sua versione di prova o se lo si vuole acquistare/attivare subito, ed acconsentire all’installazione dell’helper per l’ibernazione del computer cliccando prima sul pulsante Install e poi su Installa helper nella finestra che si apre.

A questopunto per ibernare il Mac sarà sufficiente fare clic sul pulsante Ibernate ed attendere il tempo necessario affinché la sessione di lavoro venga salvata sull’hard disk del computer. Dovrebbero bastare pochi secondi.

Ad ibernazione avvenuta il computer si spegnerà completamente e per riaccenderlo sarà necessario premere il tasto Power, dopodiché partirà il ripristino automatico della tua sessione di lavoro. Anche in questo caso, i tempi di attesa sono nell’ordine di poche decine di secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>