Creare griglie di foto sul profilo Instagram con Instagrids

di Alessandro Bombardieri Commenta

screen568x568

Sicuramente non mancano le applicazioni per iOS che consentono di aggiungere filtri ed effetti personalizzati alle proprie foto prima di condividerle col mondo, ed anche lo stesso Instagram è un’ottima app per modificare le proprie immagini.


Instagrids è una nuova app che permette di creare delle griglie di foto sul proprio profilo Instagram, realizzando un effetto molto particolare. Con Instagrids è possibile scattare una foto, quindi dividerla in più immagini e condividerle in un certo ordine, per arrivare a creare l’effetto di un’immagine unica divisa in una griglia sul profilo del social network.

Instagrids propone un’interfaccia grafica molto pulita, con due opzioni principali, che sono Camera e Gallery. Selezionando la prima voce sarà possibile scattare una foto direttamente da dentro l’app mentre scegliendo la seconda opzione si potrà selezionare un’immagine presente sul dispositivo. In entrambi i casi comunque la procedura di modifica è la stessa: esistono tre tipi diversi di griglie in Instagrids, è inoltre possibile scegliere se dividere l’immagine in tre, sei o nove distinte foto, usando il pulsante posto in basso a destra.

PUBBLICARE FOTO RETTANGOLARI SU INSTAGRAM

Dopo che l’immagine è stata suddivisa nel numero prescelto di foto, è possibile condividerle tutte con i propri amici. Instagrids indica l’ordine esatto con cui vanno condivise le foto, così che si venga a creare l’effetto di un’immagine unica sulla pagina del profilo di Instagram. Instagrids deve essere rilanciato manualmente dopo che ogni foto è stata pubblicata.

Instagrids Pro è la versione a pagamento (circa 2 dollari), che rimuove il logo dell’app dalle immagini, presente invece nella versione gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>