Intel: sviluppo di app e giochi per Windows 8

di Martina Oliva Commenta

L’evolversi degli All-In-One, quella tipologia di computer che iniziò ad affacciarsi sul mercato a metà degli anni Novanta risultando sin da subito particolarmente gradita all’utenza, ha offerto ghiotte opportunità agli sviluppatori, in particolare per quanto concerne il discorso app multi-utente.

Foto che mostra il funzionamento di Windows 8 su più dispositivi

Purtroppo allo stato attuale delle cose l’API di Windows non fornisce però particolare sostegno per le app touch-based destinate all’utilizzo di due o più utenti. Per cercare di far fronte alla cosa Intel ha tuttavia fornito alcuni interessanti suggerimenti e strumenti che consentono di sviluppare app touch per Windows 8 andando ad implementare il tutto anche in una semplice applicazione multi-utente.

User Interface

Sapere da chi è stato emesso un determinato comando touch per ciascun utente è indispensabile per un controllo separato. Tenendo conto di ciò il developer deve provvedere ad identificare e progettare il sistema più efficace per stabilire a quale tocco corrisponde un determinato utente. Particolarmente utile in tal senso può rivelarsi il formato di base per il touch inputs identificato come WM_GESTURE. Questo va a semplificare di gran lunga il lavoro dello sviluppatore poiché i comandi vengono riconosciuti e gestiti dal sistema operativo e poi trasmessi all’app in un formato di semplice interpretazione.

User Experience

Offrire una buona UX è importantissimo, ancor di più quando in gioco ci sono Windows 8 e dei device touch. A tal proposito Intel offre agli sviluppatori svariati tool per l’ottimizzazione suddivisi tra strumenti di misura e strumenti di analisi.

Al discorso User Experience è inoltre il caso di sommare anche quello inerente l’ottimizzazione del consumo energetico considerando che l’usabilità di un’applicazione è influenza in buona parte anche dall’energia che questa consuma.

Dual Screen

Utilizzando una risorsa quale Intel WiDi è possibile scrivere un’app WPF di Microsoft per poterla poi visualizzazione senza alcun tipo di problema su una configurazione dal screen. Per scoprire come utilizzare WiDi è possibile consultare l’accurata guida presente sul sito web di Intel a cui risultano inoltre annessi i link per il download delle risorse necessarie.

Gaming

Considerando il sempre maggior impiego sul fronte gaming che allo stato attuale delle cose viene fatto dei device 2 in 1, quelli in grado di unire i vantaggi del laptop con quelli del tablet, cercare di adattare le piattaforme di gioco in modo tale che possano essere utilizzate con mouse, tastiera e controller ma anche mediante touch è indispensabile. Per riuscire nell’impresa è necessario sviluppare e progettare giochi per Windows 8 con interfaccia intercambiabile, con un’eventuale tastiera su schermo, con supporto ai comandi touch di base e con un sistema di rotazione automatica dello schermo. Per lo sviluppo dei giochi, in particolare quelli tridimensionali, Intel suggerisce l’utilizzo di Microsoft Visual Studio* 3D Starter Kit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>