CheWifi app per trovare il WiFi libero in Italia

di Gianni Puglisi Commenta

visual-app-che-futuro-1-copy-copy-576x1024

Pochi giorni fa, nel famoso Decreto del Fare sono state inserite una serie di norme che finalmente rendono libero il Wi-Fi anche in Italia. Proprio per questo motivo CheFuturo!, il sito dell’editore CheBanca!, ha annunciato il lancio di CheWiFi, un’app che servirà per individuare i punti di accesso liberi e gratuiti in Italia.


Si tratta di un’applicazione crowd sourced per diffondere la cultura del Wi-Fi libero in Italia, che sarà presto disponibile per iPhone e iPad, mentre in un secondo momento verrà rilasciata anche in versione Android. L’obiettivo dell’app CheWifi è quello di permettere di scoprire quali sono i punti di accesso WiFi liberi nel nostro Paese, basandosi sulle segnalazioni degli utenti.

TROVARE PASSWORD WIFI

Per funzionare CheWifi sfrutta un motore di ricerca e il GPS, informando l’utente se nei paraggi è presente la possibilità di collegarsi ad una rete WiFi libera. Sarà sufficiente collegarsi a Facebook e Twitter per segnalare l’individuazione di un hotspot, così dovrebbe essere creata col tempo una mappa dell’Italia in cui sono segnalati tutti i punti di accesso liberi al WiFi, grazie alle segnalazioni degli utenti.

Come dichiarato da Riccardo Luna, direttore di CheFuturo!, ad oggi sono già 24.000 i punti di accesso segnalati e la metà sono stati verificati. I dati attuali parlano di un nord che ha più di metà di tutti gli hotspot, di una sfida fra Roma e Milano fra le città più connesse e di una vivacità notevole di Piemonte e Emilia fra le regioni. Il database su cui si fonda l’app CheWifi sarà rilasciato in opendata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>