Mac più economici in arrivo?

di Alessandro Bombardieri Commenta

Infatti secondo molti addetti ai lavori la società di Cupertino avrebbe in progetto una riduzione dei prezzi per i suoi MacBook e iMac.

overview_hero1_20090303

Apple si sta muovendo nella direzione più consona al momento che sta passando l’intera economia globale. Infatti secondo molti addetti ai lavori la società di Cupertino avrebbe in progetto una riduzione dei prezzi per i suoi MacBook e iMac.

Come ben sappiamo i MacBook (13’’ white ed i nuovi unybody, rispettivamente ora a $999 e $1299) sono il modello di Mac che ha venduto di più, così come l’iMac è il computer desktop più venduto di casa Apple. Per contrastare l’avvento dei netbook, Apple ha in cantiere un suo progetto di un tablet pc con touch screen, ma nell’immediato sembra che la mossa più attuabile sia quella del calo dei prezzi per i computer attualmente a listino.


Apple per la prima volta negli ultimi 6 anni ha perso terreno nei confronti dei nemici storici di sempre, i PC basati su Windows. Negli ultimi 3 mesi Apple ha registrato una contrazione del 3% nelle vendite di Mac, passando dal 10% del mercato PC in USA al 7.4%.

overview_hero2_20090303

I futuri prezzi sono ancora avvolti nel mistero ma è ipotizzabile un calo che si avvicina agli $899 per comprare un iMac 20’’ usufruendo degli sconti scolastici. Apple conta molto infatti sul prossimo anno scolastico, infatti lancerà ancora la promozione “back to school” la quale permette a chi acquista un computer targato Apple di avere in regalo un iPod Touch 32GB. Ovviamente bisogna essere studenti od insegnanti, promozione questa esistente ed applicata già anche in Italia.

Questi “tagli” di prezzo sono previsti per la prossima estate, insieme ad un piccolo upgrade del chip Montevina che permetterà ai MacBook e MacBook Pro di guadagnare un pò di velocità di clock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>