Velocizzare Android con le prestazioni di Android L

di Alessandro Bombardieri Commenta

Nexus-5-999x749

Nelle settimane scorse, Google ha annunciato Android L, nome in codice della prossima versione del sistema operativo mobile open source, svelando che l’update andrà anche a raddoppiare la velocità delle applicazioni grazie all’utilizzo del runtime ART. In questa guida vediamo come sia già possibile attivare ART su alcuni dispositivi.

Google introdusse ART nel 2013 con il Nexus 5 e con KitKat 4.4, quindi è ovvio che il device deve avere installato almeno KitKat per poter abilitare ART. Il metodo che andremo a spiegare funziona sicuramente su dispositivi quali HTC One M8, Samsung Galaxy S5, Moto X, Moto G, Nexus 5 e Nexus 7 2013, ma anche su altri, come ad esempio la versione coreana di LG G2.

ATTIVARE OK GOOGLE OVUNQUE IN ANDROID

Per abilitare il nuovo runtime ART bisogna aprire le impostazioni di Android, quindi aprire le informazioni sul dispositivo, selezionando l’ultima voce nel menu delle impostazioni stesse. Se non avete ancora abilitato le opzioni di sviluppatore, bisogna cliccare sette volte sul numero della build del sistema operativo. A questo punto si deve cliccare sulla voce ‘Opzioni sviluppatore’ –> ‘Seleziona runtime’ –> ART anzichè Dalvik. Dopo aver scelto l’opzione, verrà chiesto di riavviare il dispositivo per ottimizzare le applicazioni installate. Il processo di ottimizzazione richiederà qualche minuto, al riavvio le prestazioni del device dovrebbero essere migliorate rispetto a prima.

Ovviamente se dovessero verificarsi problemi nel normale utilizzo del device, si può aprire nuovamente l’opzione Seleziona runtime all’interno delle opzioni sviluppatore per ripristinare il runtime Dalvik, che è quello attivo di default attualmente sui dispositivi Android, almeno fino al debutto di Android L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>