Catturare schermo Mac e condividere file con Share Bucket

di Alessandro Bombardieri Commenta

mzl.zglthipl.800x500-75

Mac OS X propone uno strumento di default per la cattura degli screenshot, ed inoltre sono disponibili molte altre applicazioni che permettono di effettuare la stessa operazione, con l’aggiunta di diverse funzioni extra.


Share Bucket è un’app per Mac che consente di catturare la schermata del sistema operativo Mac OS X ed allo stesso tempo di condividere online i file sfruttando i servizi di cloud storage più diffusi al mondo, come Dropbox, Google Drive e SkyDrive. Share Bucket è disponibile gratuitamente nell’App Store per Mac, integra un ottimo editor di immagini, in più consente di catturare un’area selezionata dello schermo, ma per catturare tutto lo schermo o solo una finestra è necessario usare il tool integrato in Mac OS X, quindi basterà trascinare l’immagine sull’icona del programma per caricarla online.

CATTURARE SCREENSHOT ONLINE

Prima di iniziare ad usare Share Bucket bisogna selezionare il servizio che si intende sfruttare per l’upload dei file. È possibile scegliere di caricare in automatico gli screenshots online, ed anche decidere di cancellare le immagini dopo un certo periodo di tempo. In opzione è presente anche una funzione di abbreviazione degli URL, che consente di condividere il link dell’immagine in maniera elegante.

Nelle Impostazioni si possono impostare le scorciatoie da tastiera per catturare gli screenshot, condividere i file, ed aprire l’editor di immagini integrato. Nelle opzioni è anche possibile decidere di avviare l’app all’avvio del sistema, di mostrare l’icona nella dock, ed impostare le notifiche. Quando si cattura una schermata con l’app stessa, l’immagine viene aperta nell’editor integrato, che consente di salvare nei formati PNG, JPG, TIFF e PDF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>