Creare gif animate con QGifer

di Gianni Puglisi Commenta

create-animated-gifs-660x430

Al giorno d’oggi le gif animate si usano soprattutto per pubblicare contenuti divertenti online, ma nonostante questo sono ancora molto in voga sul web, anche se con le connessioni moderne si possono visualizzare video in streaming senza difficoltà.


Per creare gif animate esistono diversi programmi, ma fra tutti questi si fa notare QGifer, disponibile per sistemi operativi Windows e Linux. Per prima cosa bisogna ovviamente caricare nel programma il video che si vuole usare come base per la creazione di una gif; per fare questo si può usare la barra degli strumenti in alto, il menu Program, o anche la scorciatoia da tastiera Ctrl-Shift-V. Gli unici formati video supportati sono avi, mp4, mpg e ogv.

CREARE GIF ANIMATE SU ANDROID

Il video viene mostrato sotto forma di anteprima nella parte destra dell’interfaccia del programma, e si possono usare i comandi posti appena sopra di esso per visualizzarlo. Per creare una gif è fondamentale selezionare i punti di inizio e fine, inserendo i valori nelle caselle di testo Start frame e Stop frame oppure usando lo slider posto appena sotto all’anteprima del video. È bene ricordare che non si devono selezionare troppi frames, altrimenti il file da gestire diventa troppo grande e la durata della gif troppo estesa.

Nella sezione Toolbox sono disponibili alcuni strumenti utili per esempio per modificare le dimensioni della gif oppure per aggiungere degli effetti speciali all’immagine. QGifer permette inoltre di aggiungere oggetti o testo alle gif animate, così da personalizzare ulteriormente il risultato finale. In definitiva QGifer rappresenta sicuramente un’ottima opzione per creare gif animate su Windows e Linux.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>