Come registrare le telefonate con Android

di Alessandro Bombardieri Commenta

call

Che sia per divertimento o per mantenere una prova di una telefonata, è possibile che si voglia procedere alla registrazione di una chiamata dal proprio cellulare. Lasciando da parte per il momento le questioni legali, vediamo quali sono le opzioni a disposizione.

Il metodo più ovvio e classico di registrare una telefonata è quello di abilitare il vivavoce sul dispositivo chiamante, quindi registrare la telefonata con un secondo device, che sia un altro smartphone, un computer o un vecchio registratore. L’aspetto negativo di questo metodo è che verranno registrati anche tutti i rumori di fondo, rendendo la registrazione di una qualità bassa.

Passando a qualcosa di più “digitale”, Google Voice consente di registrare le chiamata in maniera davvero semplice: basta premere 4 durante una telefonata per iniziare a registrare, quindi ancora una volta 4 per terminare la registrazione. Al termine viene salvato un file MP3 che si può scaricare oppure ascoltare online. Stranamente però questa feature funziona solamente con le chiamate in entrata.

GESTIRE ORIENTAMENTO SCHERMO ANDROID

Ci sono poi applicazioni vere e proprie, come Registratore di chiamate – ACR per Android, disponibile gratuitamente sul Google Play Store. Questa app registra il suono ambientale, quindi in questo caso è comunque necessario abilitare il vivavoce, col vantaggio però che tutto si può fare con un unico dispositivo.

Esistono poi alternative come ad esempio WePhone, un servizio web che consente di telefonare over IP, con il supporto della registrazione delle chiamate, in questo caso effettuate in digitale, consentendo di avviare e stoppare facilmente la registgrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>