Facebook e Intel insieme per potenziare i data center

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Quella tra Intel e Facebook non è una collaborazione nuova visto che le due aziende collaborano per i data center del social network.

Un’alleanza tra Intel e Facebook per il potenziamento dei grandi data center. Questo, in particolare, attraverso una collaborazione per le tecnologie rack del futuro con un’architettura che è basata sulla fotonica del silicio.

A darne notizia è stato il colosso dei microprocessori Intel nel sottolineare con un comunicato ufficiale come le tecnologie server rack del futuro siano quelle caratterizzate dalla disaggregazione delle risorse di rete, delle risorse di elaborazione e di quelle per lo storage.



SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Quella tra Intel e Facebook non è una collaborazione nuova visto che le due aziende collaborano per i data center del social network al fine di garantire scalabilità ed efficienza a livello hardware e software.

COPIARE HARD DISK CON HDD RAW COPY

Il Chief Technology Officer di Intel Corporation, Justin Rattner, ha sottolineato come le soluzioni innovative allo studio, in grado di essere indipendenti dai sottosistemi di rete, di elaborazione e di storage, saranno anche in grado di definire e di supportare il futuro dei grandi data center da qui ai prossimi dieci anni.

COME PROTEGGERE COMPUTER E FILE

La nuova architettura server rack, ha altresì precisato il Chief Technology Officer della società quotata in Borsa a Wall Street, si basa sulla Intel Silicon Photonics. Trattasi nello specifico di una nuova architettura fotonica che, con i suoi 100 Gbps, offre un’ampia larghezza di banda, permette di estendere la portata, ottimizzare l’efficienza energetica e ridurre il numero di cavi rispetto alle tradizionali ed attuali interconnessioni in rame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>