Wikipedia in inglese verso lo sciopero

di Lucia Guglielmi Commenta

Wikipedia protesta contro la SOPA, la Stop Online Piracy Act.

Domani, mercoledì 18 gennaio del 2012, sarà molto difficile se non impossibile accedere ai contenuti in inglese di Wikipedia, la nota enciclopedia online libera.

Dopo aver nei mesi scorsi organizzato una protesta, oscurando il sito Internet in italiano, la società di Jimmy Wales torna quindi a protestare contro le cosiddette “leggi bavaglio”, stavolta negli Stati Uniti. Trattasi, nello specifico, della cosiddetta SOPA, la Stop Online Piracy Act che non è altro che una legge contro la pirateria online attualmente in discussione in America al Congresso.



PUBBLICITA’ ONLINE FUORI POSTO SU WIKIPEDIA

Neanche a dirlo, trattasi di una legge fortemente appoggiata dalle major tradizionali della musica e dai produttori cinematografici di Hollywood. Ma come al solito queste leggi, oltre magari a contrastare efficacemente i pirati, i ladri ed i furbi, rischiano di limitare fortemente la libertà di espressione ed il libero pensiero che in Rete invece dovrebbero essere garantiti.

WIKIPEDIA IN LINGUA ITALIANA NASCONDE PAGINE PER PROTESTA

E così Wikipedia, sito Internet che continua a finanziarsi con le donazioni senza aver mai messo un banner pubblicitario in nessuna sua pagina, non ha perso tempo nell’organizzare una protesta alla quale guardano con interesse, e con un appoggio tacito, anche i principali social network utilizzati in Rete dagli internauti. Domani tutti coloro che vorranno consultare il sito Internet di Wikipedia in inglese rischiano di conseguenza di non poter accedere ai contenuti a fronte di una protesta da parte dell’enciclopedia che dovrebbe durare tutta la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>