Come bloccare acquisti in app su Android

di Alessandro Bombardieri Commenta

google-play-android-in-app-purchases-660x371

Gli sviluppatori di Android hanno diverse possibilità per monetizzare con le proprie applicazioni, infatti è possibile vendere un’app ad un prezzo fisso oppure decidere di implementare gli acquisti in app.


Gli acquisti in app vengono resi disponibili per esempio per aggiungere nuove caratteristiche o funzioni extra alle applicazioni, e vengono utilizzati soprattutto per i giochi, anche se diversi giochi permettono solamente l’acquisto di elementi stilistici, che non avvantaggiano in game chi spende più soldi reali.

Altri sviluppatori invece realizzano i propri videogiochi proprio in funzione degli acquisti in app, non è infatti difficile vedere elementi acquistabili dentro ad un’app il cui prezzo supera quello di un videogioco completo per console. Il problema degli acquisti in app è che per comprare un contenuto aggiuntivo bastano due click; alcune ricerche recenti hanno mostrato che nel Regno Unito gli acquisti in app non autorizzati hanno superato i 30 milioni di sterline.

CRONOLOGIA CHROME PER ANDROID

Diventa quindi importante prevenire l’acquisto di elementi in app da parte dei bambini o di altre persone “pericolose”. Per bloccare gli acquisti in app è necessario ovviamente aprire il Google Play Store su Android, quindi bisogna cliccare Menu e selezionare Impostazioni. Nella sezione CONTROLLI UTENTE di default l’opzione ‘Password – Usa la password per limitare gli acquisti‘ dovrebbe essere abilitata. Se l’opzione è disabilitata si deve trovare l’opzione che permette di impostare o cambiare il pin, che dovrà essere inserito al momento degli acquisti. Dopo aver settato questa opzione, si dovrà inserire una password prima di effettuare gli acquisti in app.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>