Come cambiare le applicazioni predefinite di Android

di Gianni Puglisi Commenta

unnamed

In Android si possono avere installate più applicazioni che svolgono lo stesso compito, come per esempio diversi browser web o player video, ma solamente un’app può essere impostata come quella predefinita per l’apertura di certi tipi di file.


Se nessuna app è impostata come predefinita, all’apertura di un file sarà chiesto all’utente che applicazione usare, dando anche la possibilità di impostarla come predefinita. Qui sotto vediamo come fare per resettare e cambiare le applicazioni predefinite di Android, sia manualmente che con l’aiuto di un’app.

Modo manuale
1. Aprite Gestione applicazioni nel vostro dispositivo, accessibile direttamente dal menu del desktop oppure dalle Impostazioni di sistema.
2. Passate alla scheda Tutte, l’ultima a destra.
3. Scorrete fino a individuare l’app che non volete più avere come predefinita per un certo tipo di file.
4. Cliccate sull’app per aprirne le opzioni.
5. Scendete fino alla voce Cancella predefinite. Il pulsante è attivo solamente nel caso in cui l’app sia impostata come predefinita per un certo tipo di file o link.
6. Cliccate il pulsante per rimuovere la scelta predefinita.

CRONOLOGIA CHROME ANDROID

La prossima volta che si proverà ad aprire un file o un link che richiede l’uso di un’app predefinita, comparirà un pop-up tramite cui sarà possibile selezionare l’app predefinita da usare sempre.

Chi vuole gestire le applicazioni predefinite in maniera automatica può invece installare Default App Manager Lite, che migliora notevolmente la gestione delle app di default. Questa app può mostrare tutte le apps predefinite in una sola schermata, così sarà più facile cancellare le impostazioni predefinite, senza dover cercare tra tutte le applicazioni installate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>